mercoledì 30 ottobre 2019 – ore 21
Conservatorio Giuseppe Verdi, piazza Bodoni – Torino
serie dispari

Lisa Larsson / soprano
Andrea Lucchesini / pianoforte

SCHUBERT-SCHUMANN (terzo concerto)

 Franz Schubert (1797-1828)
Ganymed op. 19 n. 3 D. 544
Mignon D. 321
Lied der Mignon op. 62 n. 4 D. 877
Gretchen am Spinnrade op. 2 D. 118

 Robert Schumann (1810-1856)
Tre Romanze per pianoforte op. 28

Franz Schubert
Da Schwanengesang D. 957: Ständchen
Die Forelle op. 32 D. 550
Lachen und Weinen op. 59 n. 4 D. 777
Seligkeit D. 433

Robert Schumann
Selezione da Frauebliebe und –leben op. 42

Fabio Vacchi (1949)
Shall I compare (prima esecuzione assoluta)

 Franz Schubert
Sonata in la maggiore per pianoforte op. 120 D. 664

Robert Schumann
Selezione da Dichterliebe op. 48

 

Andrea Lucchesini, pianista tra i più amati dal pubblico torinese, torna all’Unione Musicale per una nuova tappa del progetto pluriennale dedicato a Schubert e Schumann. E Lisa Larsson è il soprano svedese che Lucchesini ha voluto con sé, mercoledì 30 ottobre 2019 (Conservatorio – ore 21, serie Dispari di abbonamento), per un concerto che, accanto ad alcuni dei più noti Lieder e opere pianistiche dei due musicisti tedeschi, propone l’esecuzione in prima assoluta di un nuovo lavoro di Fabio Vacchi.

 Lisa Larsson ha iniziato la sua carriera come flautista e, successivamente, ha intrapreso la strada del canto, affascinata dalla possibilità di poter comunicare attraverso la musica e la poesia. Dopo aver esordito al Teatro dell’Opera di Zurigo sotto la direzione di Nikolaus Harnoncourt e debuttato alla Scala di Milano con Riccardo Muti, si è affermata rapidamente a livello internazionale, forte di una flessibilità vocale che le permette di abbracciare repertori diversi. La critica ha elogiato la sua «voce eccezionale, straordinariamente duttile, che le permette grandi elevazioni e intensità drammatica» e la sua capacità di «valorizzare il contenuto poetico con chiarezza lirica e calore spirituale».Una compagna di viaggio perfetta per Andrea Lucchesini, in questo ambizioso progetto che mette a confronto i due geni del Romanticismo: «Anche se sono molte le differenze biografiche e di contesto – ha dichiarato Lucchesini – molti aspetti avvicinano Schubert e Schumann: la libertà creativa che si intesse nella trama di un artigianato sapiente, il lirismo e le improvvise accensioni drammatiche, l’alternanza tra grandiosi finali e attoniti spegnimenti nell’abisso del silenzio».

Nella prima parte del concerto verranno eseguiti alcuni tra i Lieder più conosciuti di Schubert, tra i quali la famosa Gretchen am Spinnrade dal Faust goethiano, Die Forelle, la cui popolarità spinse il compositore a utilizzare il Lied anche nell’omonimo Quintetto in la maggiore D. 667, e Ständchen, la celebre Serenata tratta dalla raccolta Schwanengesang (Canto del cigno), composta nel 1828, ultimo anno di vita del compositore. Accanto ai brani vocali, Lucchesini propone le Tre romanze per pianoforte op. 28 di Schumann, lavori che risalgono al 1839 e chiudono un decennio interamente dedicato al pianoforte.

Nella seconda parte Lucchesini affronta la Sonata in la maggiore op. 120 di Schubert, composta nel 1819, che per la natura liederistica dei temi si inserisce perfettamente nel contesto del programma.

La Sonata è incorniciata da una scelta di Lieder schumanniani dalle raccolte Frauebliebe und –leben e Dichterliebe, ciclo, quest’ultimo, che solitamente si associa alla voce maschile: «Questi Lieder mi hanno accompagnato durante tutta la vita – afferma Lisa Larsson – ho sempre desiderato eseguirli, ma non ho mai avuto il coraggio di rompere la tradizione maschile». Sono pagine esemplari dell’intera letteratura liederistica, tutte ispirate e dedicate da Schumann alla moglie Clara Wieck.

È invece dedicato a Lisa Larsson Shall I compare, il nuovo lavoro di Fabio Vacchi in prima esecuzione assoluta, su testo di William Shakespeare. « Shall I compare – dichiara il compositore – nasce su commissione di Alberto Conti, come omaggio a Lisa Larsson. La mia amicizia con il committente, l’ammirazione per la dedicataria e l’amore per il testo suggeritomi mi hanno indotto ad accettare con entusiasmo l’incarico. Il fatto poi che al pianoforte ci sia Andrea Lucchesini, che ha già felicemente tenuto a battesimo la mia Sonata, mi rende doppiamente felice!»

 

BIGLIETTERIA
poltrone numerate, euro 35
in vendita online e presso la biglietteria di Unione Musicale

ingressi, euro 20 e riduzioni per i giovani fino a 21 anni
in vendita il giorno del concerto presso il Conservatorio dalle ore 20.30

Unione Musicale, piazza Castello 29 – 101023 Torino – tel. 011 566 98 11 – info@unionemusicale.it
orario: martedì e mercoledì 13-17 – venerdì 10.30-14.30

 

Vai alla scheda concerto

Segui l’Unione Musicale sui Social Network:

Facebook: https://www.facebook.com/unionemusicale
Twitter: https://twitter.com/unionemusicale
Instagram: https://www.instagram.com/unionemusicale/
Youtube: http://www.youtube.com/unionemusicale