Zilberstein-Gerzenberg
La “teoria dei figli d’arte” può sembrare semplicistica: quante persone hanno rifiutato il mestiere o anche solo gli interessi dei loro genitori? Certo, l’ambiente ha una notevole influenza nel processo di formazione, ma a un certo punto della vita ciascuno deve fare i conti con se stesso, e allora non è detto che la propria strada coincida con quella dei genitori.
Invece Daniel e Anton Gerzenberg – figli della grande pianista Lilya Zilberstein e del trombettista Alexander Gerzenberg – non si sono fatti minimamente intimorire nel porre, anche loro, la musica come destinazione del proprio percorso. «Dai nostri genitori – hanno dichiarato –abbiamo ricevuto l’imprinting dello stile sovietico: disciplina, disciplina, disciplina! Prima esercitarsi, poi uscire con gli amici!»
I fratelli Gerzenberg conservano un ottimo rapporto con la musica e con la loro famiglia, tanto che arrivano all’Unione Musicale proprio con la loro madre per proporre un curioso programma con pagine da eseguire a 4 e persino a 6 mani, che comunicano gioia e divertimento!
A chi chiede loro come vivano il momento dell’esibizione rispondono da consumati performer: «Non abbiamo paura del pubblico, anzi, ne abbiamo bisogno! Suoniamo in maniera estremamente diversa se qualcuno ci ascolta. È un po’ come andare a correre da soli o mentre i tuoi amici ti guardano: cerchi di dare il meglio. Ci dà molta gioia suonare per qualcuno la musica che amiamo».
Festeggiamo insieme questa riunione di famiglia!

Zilberstein-Gerzenberg

Musiche di Schubert, Rachmaninov...

Mercoledì 15 gennaio 2020
Torino, Conservatorio Giuseppe Verdi
ore 21:00
Biglietti: 35-10 €


poltrone numerate: euro 35 
in vendita presso la biglietteria dell’Unione Musicale e online

ingressi: euro 20
ridotti fino a 21 anni (compresi DAMS e Conservatorio): euro 10 
in vendita il giorno del concerto presso il Conservatorio dalle ore 20.30

Interpreti

Lilya Zilberstein
Daniel Gerzenberg
Anton Gerzenberg
pianoforte solo, a 4 e a 6 mani

 

Programma

Schubert
6 Momens musicals per pianoforte D. 780 op. 94

Beethoven
24 Variazioni in re maggiore sopra l’arietta «Venni Amore» di Vincenzo Righini per pianoforte WoO 65

Czerny
Rondeau brillante per pianoforte a 6 mani op. 227

Schubert
Rondo in la maggiore per pianoforte a 4 mani D. 951

Rachmaninov
6 Morceaux per pianoforte a 4 mani op. 11

Condividi

Interviste esclusive

Rassegna stampa

Iscriviti alla Newsletter

Contenuti extra

Contenuto non visibile a causa delle tue preferenze sui cookie!

Apri preferenze cookie
Contenuto non visibile a causa delle tue preferenze sui cookie!

Apri preferenze cookie
Contenuto non visibile a causa delle tue preferenze sui cookie!

Apri preferenze cookie

Potrebbe piacerti anche...

nessun concerto collegato trovato