Quartetto Belcea

Ritorna sul palcoscenico dell’Unione Musicale il Quartetto Belcea, una delle formazioni cameristiche più apprezzate sulla scena internazionale per la raffinatezza e l’intensità espressiva delle loro interpretazioni, oltre che per la vastità del repertorio comprendente anche molte nuove commissioni.
Da sempre cifra distintiva del Quartetto Belcea – composto dalla violinista rumena Corina Belcea, da violista polacco Krzysztof Chorzelski e dai francesi Sébastien Surel (violino) e Antoine Lederlin (violoncello) – è l’incontro di diverse influenze e tradizioni musicali che si fondono in maniera estremamente convincente in uno stile omogeneo, raffinato ed espressivo.

Il violista Krzysztof Chorzelski ha dichiarato in proposito: «Rispetto alle origini, l’identità del Quartetto Belcea è cambiata, ma c’è qualcosa che è rimasta uguale: i membri provengono da paesi, scuole e tradizioni diverse. Credo che questa varietà insieme al desiderio condiviso di suonare al meglio siano diventati i nostri punti di forza. C’è sempre stato un equilibrio tra il temperamento dell’Europa orientale rappresentato da Corina e da me e l’approccio forse più ponderato e raffinato dei colleghi dell’Europa occidentale. Questo si nota nella nostra attuale formazione: le differenze arricchiscono il nostro modo di suonare, e ne scaturisce una tensione che in un certo senso ci spinge a superare i nostri limiti, a divertirci nel rischiare».

Quartetto Belcea

Musiche di Beethoven, Schubert

Mercoledì 30 novembre 2022
Torino, Conservatorio Giuseppe Verdi
ore 20:30
Biglietti 10,00-25,00 €

Intero: 25 euro
Ridotto (under 21): 10 euro

Biglietti in vendita da martedì 25 ottobre 2022


Interpreti

Quartetto Belcea
Corina Belcea, Sébastien Surel / violini
Krzysztof Chorzelski / viola
Antonine Lederlin / violoncello
 

Programma

Franz Joseph Haydn (1732-1809)
Quartetto in do maggiore op. 20 n. 2 Hob. III: 32

Dmítrij Sostakovic (1906-1975)
uartetto n. 8 in do minore op. 110 (In memoria delle vittime del fascismo e della guerra)

Ludwig van Beethoven (1770-1827)
Quartetto in fa maggiore op. 59 n. 1 (Razumovsky)

 

Condividi

Interviste esclusive

Rassegna stampa

Approfondimenti

Iscriviti alla Newsletter

Contenuti extra

Potrebbe piacerti anche...

GREEN NOTES (4)

Musiche di Cajkovskij, Williams... 
sabato 2 marzo 2024

Bronzi & Muzsikás Folk E...

Musiche tradizionali, Ligeti, Bartok 
martedì 5 marzo 2024

Duo Lozakovich-Fray

Musiche di Schumann, Bach, Beethoven 
mercoledì 6 marzo 2024

SOLO PER LE TUE ORECCHIE ...

LIBERTÀ NELL’ORDINE  
sabato 16 marzo 2024