La maschera di Amleto

Musiche di Hume, Holborne, Dowland..

Chi è l’Amleto “dietro la maschera”? Da che punto di vista ci guarda? Da quale tempo ci parla? E perchè ha una voce femminile?
Secondo la lettura che ne offre Monica Luccisano, curatrice dei testi e della regia dello spettacolo, il celebre principe di Danimarca era in realtà una donna, che per ragioni dinastiche fu travestita da uomo fin dall’infanzia. La testi della diversa identità di genere di Amleto su cui si basa la drammaturgia è contenuta nel libro The Mystery of Hamlet di Edward Vining, apparso a fine Ottocento, ed è stata fonte di ispirazione delle grandi interpretazioni di Sarah Bernrhardt a teatro e di Asta Nielsen al cinema.

Tutto si complica, dunque. Alla nota vicenda che ci tramanda Skakespeare, all’eterno dubbio tra “essere e non essere” si intrecciano le taglienti ambiguità dei rapporti di Amleto con la madre Gertrude, con l’amico Orazio, con l’infelice Ofelia. E la vertigine dei sensi coinvolge anche la musica: un incontro di estremo fascino sonoro, tra viole da gamba e percussioni, dove il repertorio rinascimentale brucia di contemporaneità.

Dettagli del concerto


Interpreti

Olivia Manescalchi, attrice
Accademia Strumentale Italiana (Alberto Rasi, Claudia Pasetto, Leonardo Bortolotto, Riccardo Coelati Rama, viole da gamba)
Sbibu, percussioni

 

Programma

LA MASCHERA DI AMLETO
Testo e regia di Monica Luccisano

Musiche di Hume, Holborne, Dowland, Locke, de Sainte Colombe, Marais, anonimi del XVI secolo
lunedì 14 novembre 2016
Torino, Teatro Vittoria
ore 20:00

Serie: L'altro suono
Genere: Musica antica
Biglietti: 20-5 €

Biglietti in vendita a partire da giovedì 20 ottobre 2016

Scopri di più

Contenuto non visibile a causa delle tue preferenze sui cookie!

Apri preferenze cookie
Contenuto non visibile a causa delle tue preferenze sui cookie!

Apri preferenze cookie
Contenuto non visibile a causa delle tue preferenze sui cookie!

Apri preferenze cookie

Potrebbe piacerti anche

nessun concerto collegato trovato