L’ISOLA CHE NON C’È

Luoghi dell'immaginario musicale

Il nostro Peter Pan, il “ragazzo che non voleva crescere”, suona il flauto e ha lo stesso nome del dio greco Pan.
Rilettura della celebre storia di Peter Pan in chiave musicale, questo spettacolo mette al centro della narrazione la magia della musica che ci conduce all’Isola che non c’è, il luogo dove, in qualsiasi momento della nostra vita, possiamo rifugiarci per ritrovare i nostri sogni, le nostre certezze e le nostre forze. L’ombra di Peter ci invita a seguire le note del suo flauto per volare insieme a lui verso luoghi immaginari e vivere avventure indimenticabili.
Il pianoforte, in scena come protagonista, è il narratore che racconta con i suoi tasti, i suoi colori e le sue sonorità questo fantastico viaggio. Sullo sfondo il teatro d’ombre con disegni e fotografie tratte da libri e dagli appunti originali di James Matthew Barrie.
 
DESTINATARI
scuole dell’infanzia
scuole primarie

Dettagli del concerto


Interpreti

Duo EnBlancEtNoir (Orietta Cassini, Cristina Laganà)
pianoforte a 4 mani
Elena Ferrari
attrice

 

Programma

L’ISOLA CHE NON C’È
Ovvero luoghi dell’immaginario musicale
 
Spettacolo musicale liberamente ispirato a
Peter Pan e Wendy di James Matthew Barrie
Regia di Orietta Cassini
Musiche di Ravel, Debussy, Stravinskij, Bernstein, Čajkovskij, Saint-Saens
 
in collaborazione con Associazione Culturale Erremusica
 
giovedì 23 marzo 2017
Torino, Teatro Vittoria
ore 9.30 e 11.00

Serie: Scuole
Genere: Scuole materne, Scuole elementari
Biglietti: 4 €

costo
4 euro per studente (gratuito per accompagnatori)

prenotazione obbligatoria entro venerdì 28 ottobre 2016


ore 9.30 e ore 11: ESAURITO

Potrebbe piacerti anche

LA TARTARUGHINA

Spettacolo per le scuole 
giovedì 9 maggio 2019