sabato 30 gennaio 2016 – ore 20
Teatro Vittoria, via Gramsci 4 – Torino

SCHUBERTIADE – I LIEDER

Valentina Chirico, Arianna Stornello soprani
Sandro Zanchi pianoforte

Schubert

Daphne am Bach (Grafen zu Stolberg) D. 411
Labetrank der Liebe (Stoll) D. 302
Die Mainacht (Hölty) D. 194
Grablied für die Mutter (anonimo) D. 616
Das Mädchen von Inistore (dai “Canti di Ossian”) D. 281
Lied (Schiller) D. 284
Hoffnung (Schiller) D. 637
Der Fluß (Schlegel) D. 693
Der Winterabend (Leitner) D. 938
Des Mädchens Klage (Schiller) D. 389
Leiden der Trennung (von Collin) D. 509
Das Geheimnis (Schiller) D. 793
Im Haine (Bruchmann) D. 738
An die Natur (Grafen zu Stolberg) D. 372
Der liebliche Stern (Schulze) D. 861
Die Gebüsche (Schlegel) D. 646
Freude der Kinderjahre (Köpken) D. 455

Introduzione al concerto a cura di Sandro Zanchi
Ideazione scenica a cura di Olivia Manescalchi
Video a cura di Pietro Luzzati

Sabato 30 gennaio 2016 è in programma il primo dei due appuntamenti del progetto Schubertiade (nel cartellone Unione Musicale-Atelier Giovani) che prevede, nel corso di più stagioni, l’esecuzione dell’integrale liederistica dedicata alla memoria di Dietrich Fischer-Dieskau.
Protagonisti di questo concerto di fine gennaio le cantanti Valentina Chirico e Arianna Stornello che si alterneranno sul palco del Teatro Vittoria insieme al pianista Sandro Zanchi.
La liederistica, com’è noto, svolge ruolo essenziale nell’opera di Schubert, «lo spirito del Lied anima tutta la sua musica, le cui particolarità strutturali sono riconducibili all’origine emozionale-verbale della sua ispirazione. È come una soluzione chimica in cui è impossibile dividere invenzione musicale e poetica, sono emozioni espresse in musica ma vissute tramite la poesia» (“Sistema Musica”).
La sfida del progetto dell’Unione Musicale è duplice, sul piano esecutivo e anche teatrale: oltre agli esecutori si prevede la collaborazione registica di Olivia Manescalchi per “raccontare” in scena i meravigliosi testi liederistici e aiutare l’immaginazione del pubblico a ricreare l’atmosfera delle antiche schubertiadi.

I video sono a cura di Pietro Luzzati.

Il concerto sarà preceduto da una breve introduzione musicologica a cura del pianista Sandro Zanchi.

Per ulteriori informazioni: http://www.unionemusicale.it/concerti/schubertiade-23012016/

Arianna Stornello si avvicina alla musica a quattro anni presso la scuola dei Piccoli Cantori di Torino. Consegue a pieni voti la laurea di Comunicazione interculturale presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Torino e parallelamente intraprende lo studio del canto con Alessandra Cordero. Si perfeziona con Yva Barthélémy, Mirella Freni e si avvicina al repertorio cameristico con Erik Battaglia e Valentina Valente. Approfondisce lo studio del repertorio antico con Sara Mingardo e Barbara Zanichelli. È vincitrice del Concorso «Francesco Provenzale» (terzo premio) e dell’International Voice Competition «Renata Tebaldi» (terzo premio). Laureatasi a pieni voti in musica vocale da camera presso il Conservatorio di Torino sotto la guida di Erik Battaglia, si esibisce regolarmente in formazioni cameristiche. Vincitrice della borsa di perfezionamento Talenti Musicali – Fondazione CRT – Conservatorio Statale di Musica Giuseppe Verdi di Torino, attualmente frequenta il corso di alta specializzazione in canto lirico tenuto da Sara Mingardo.

Valentina Chirico compie gli studi presso il Conservatorio di Bari laureandosi con lode in canto lirico e attualmente frequenta il biennio specialistico in musica vocale da camera sotto la guida di Erick Battaglia presso il Conservatorio di Torino. Studia con il mezzosoprano Manuela Custer. Nell’estate 2009 vince il XIII Concorso Internazionale Giovani Musicisti Città di Giovinazzo e nel 2012 è finalista del I Concorso Lirico Internazionale Città di Magenta. Nell’aprile 2013 è stata protagonista nella Mariazellermesse Hob. XXII n. 8 di Haydn, eseguita a Lugano e a Milano e diretta da Peter Appenzeller. Già protagonista nel 2014 di una serata della Schubertiade, al Teatro Vittoria di Torino per l’Unione Musicale, si è esibita in recital per numerosi festival quali Musica d’estate di Bardonecchia, Livorno Music Festival e Bari International film e tv festival. Dal 2014 canta nel Coro Maghini di Torino con il quale è stata protagonista di importanti produzioni e collaborazioni con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

Sandro Zanchi si diploma con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio di Castelfranco Veneto sotto la guida di Luigi Schiavon. Da sempre affianca l’attività di solista a quella cameristica. Nel 2002 si aggiudica in trio il primo premio al Concorso Internazionale di musica da camera «Carlo Soliva» di Casale Monferrato e l’anno successivo vince il secondo premio Concorso Internazionale Pianistico Premio «Giuliano Pecar» di Gorizia.

Si perfeziona in musica da camera con l’Altenberg Trio Wien e in pianoforte con Oleg Marshev e Filippo Faes, sotto la cui guida consegue il diploma specialistico di pianoforte con il massimo dei voti e la lode. Allievo di Erik Battaglia, conclude nel 2013 il biennio specialistico in Musica vocale da camera, diplomandosi con lode e menzione d’onore, e partecipa alle edizioni dell’European Liedforum di Berlino e Vilnius (2012-13). Suona regolarmente come solista e in varie formazioni da camera, con particolare predilezione per il repertorio liederistico. Per Analogon Edizioni ha recentemente tradotto i saggi di Gerald Moore I cicli di Lieder di Schubert e Dichterliebe.

 

poltrona numerata, euro 20
ingressi, euro 12 – ridotti (under 21), euro 5
Unione Musicale – Atelier Giovani

orario martedì e mercoledì 12.30-17 – giovedì e venerdì 10.30-14.30
tel. 011 566 98 11
info@unionemusicale.it 

———————————————————————————————————————————————————————————————–

La stagione Atelier Giovani dell’Unione Musicale è sostenuta dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dalla Regione Piemonte, dalla Città di Torino, dalla Compagnia di San Paolo e dalla Fondazione CRT.

———————————————————————————————————————————————————————————————–