mercoledì 13 dicembre 2017 – ore 21
Torino, Conservatorio Giuseppe Verdi, piazza Bodoni
serie pari

Saskia Giorgini / pianoforte


Wolfgang Amadeus Mozart
(1756-1791)
Sonata in la minore K. 310

 George Enescu (1881-1955)
Selezione dalla III Suite (Pièces impromptues) op. 18:
Voix de la steppe – Burlesque – Choral – Carillon nocturne

 Franz Liszt (1881-1886)
Danza sacra e duetto finale dall’Aida di Giuseppe Verdi R. 269

da Années de pèlerinage. Deuxième Année. Italie R. 10b:
4 Sonetto 47 del Petrarca
5 Sonetto 104 del Petrarca
6 Sonetto 123 del Petrarca

 Pëtr Il’ič Čajkovskij (1840-1893) – Michail Pletnev (1957 )
Selezione da La bella addormentata

 

 

«Con l’Unione Musicale si tratta di un legame quasi sentimentale, sono cresciuta con i suoi concerti, conosco il pubblico (fedelissimo!) ed è sempre un po’ come tornare a casa». A parlare è Saskia Giorgini, giovane e talentuosa artista che torna nella “sua” Torino mercoledì 13 dicembre 2017 per un recital pianistico presso il Conservatorio Giuseppe Verdi alle ore 21.
Il suo esordio in una stagione dell’Unione Musicale risale al 2006, in occasione de un festival dedicato a Schumann; sono poi seguite altre partecipazioni a numerosi progetti realizzati al Teatro Vittoria dall’associazione concertistica torinese.
Il ritorno è ora carico di aspettative perché avviene a poco più di un anno dalla vittoria del prestigioso Concorso Internazionale Mozart di Salisburgo e dalla nomina ad Artista Bösendorfer: «La conseguenza più immediata di questa affermazione internazionale è data dal fatto che sono arrivati più concerti, la maggior parte dei quali in compagnia di Mozart, il che è già di per sé un gran regalo. Ho conosciuto musicisti incredibili, ho avuto l’onore e immenso piacere di suonare con Janine Jansen, Martin Fröst, più volte con Ian Bostridge e sono stata e andrò anche in Cina, Sud Corea, Giappone, Stati Uniti , Russia. Da un anno vivo a Vienna, respiro musica tutti i giorni, dentro e fuori casa».
Un percorso, quello di Saskia Giorgini, che non ha avuto battute d’arresto: dagli anni di perfezionamento all’Accademia di Imola, alla laurea con lode al Conservatorio di Torino (con menzione speciale «per particolari capacità strumentali e straordinarie doti artistiche»), alla vittoria del premio speciale per la miglior esecuzione di un’opera di Chopin al Concorso Busoni 2015, fino alle recenti affermazioni di Salisburgo che hanno definitivamente dato uno slancio internazionale alla carriera dell’artista.
Salvatore Accardo ha affermato che «Saskia possiede una tecnica infallibile, un suono bello e commovente, un fraseggio pieno di fantasia e una musicalità pura», qualità espressive e tecniche che costituiscono la doppia chiave di lettura dell’impegnativo programma proposto dall’artista a Torino.
Si comincia con Mozart e con la Sonata in la minore K. 310: scritta nella triste estate parigina del 1778 in cui sopraggiunse inaspettata la morte della madre, è considerata il primo capolavoro dello stile tragico del compositore di Salisburgo. Segue una selezione dai Pièces impromptues di Enescu, composti in un periodo di tre anni tra il 1913 e il 1916 e in seguito indicati come III Suite op. 18. Il cuore della serata è dedicata a Liszt, prima con le ardue e virtuosistiche trascrizioni dell’Aida di Verdi e poi con i tre Sonetti del Petrarca dal secondo Libro delle Années de pèlerinage, pagine in cui Liszt accoglie l’universo poetico e letterario per trasferirlo in un linguaggio sonoro denso di spirito romantico. Il finale è ancora all’insegna del puro virtuosismo con la celebre trascrizione del pianista e direttore d’orchestra Mikhail Pletnev della Suite dal balletto La bella addormentata di Čajkovskij, brano che i pianisti di tutto il mondo considerano di maestria tecnica assoluta.

Intervista completa a Saskia Giorgini su http://www.unionemusicale.it/intervista-esclusiva-a-saskia-giorgini/)

poltrone numerate, euro 30
in vendita online e presso la biglietteria di Unione Musicale

ingressi, euro 20 e riduzioni per i giovani fino a 21 anni
in vendita il giorno del concerto presso il Conservatorio dalle ore 20.30

BIGLIETTERIA
Unione Musicale, piazza Castello 29 – 101023 Torino
tel. 011 566 98 11 – info@unionemusicale.it
orario: martedì e mercoledì 12.30-17 – giovedì e venerdì 10.30-14.30

 

Vai alla scheda concerto

Segui l’Unione Musicale sui Social Network:

Facebook: https://www.facebook.com/unionemusicale
Twitter: https://twitter.com/unionemusicale
Instagram: https://www.instagram.com/unionemusicale/
Youtube: http://www.youtube.com/unionemusicale