mercoledì 7 febbraio 2018 – ore 21
Torino, Conservatorio Giuseppe Verdi, piazza Bodoni
serie pari

Sandrine Piau soprano
Susan Manoff pianoforte

APRÈS UN RÊVE

 Felix Mendelssohn (1809-1847)
Neue Liebe op. 19a n. 4 – Nachtlied op. 71 n. 6 – Hexenlied op. 8 n. 8

Ernest Chausson (1855-1899)
Hébé op. 2 n. 6 – Le charme op. 2 n. 2 – Amour d’antan op. 8 n. 2
Dans la forêt du charme et de l’enchantement op. 36 n. 2
Le temps de lilas da Poème de l’amour et de la mer op. 19

Richard Strauss (1855-1899)
Mädchenblumen, 4 pezzi op. 22
Die Nacht op. 10 n. 3 – Morgen op. 27 n. 4 – Das Geheimnis op. 17 n. 3 – Ständchen op. 17 n. 2

Francis Poulenc (1899-1963)
Deux mélodies de Guillaume Apollinaires
Deux poèmes de Louis Aragon

Benjamin Britten (1913-1976)
The Salley GardenThere’s none to sootheI Wonder as I wander

 Manifestazione realizzata nell’ambito del Festival Richard Strauss, 2-25 febbraio 2018

Mercoledì 7 febbraio 2018, presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, l’Unione Musicale ospita Sandrine Piau, uno dei soprani più acclamati della scena internazionale, insieme alla sua pianista Susan Manoff. Il concerto è intitolato Après un rêve ed è costruito attorno ai temi della notte e del sogno, attraverso le suggestioni letterarie e musicali di autori tra Otto e Novecento.
Acclamata in tutto il mondo soprattutto nel campo della musica barocca, che ha affrontato fin dagli esordi della carriera accanto ad artisti del calibro di William Christie, Philippe Herreweghe, Christophe Rousset e René Jacobs, Sandrine Piau vanta un ampio repertorio che spazia da Mozart alle opere del tardoromanticismo, con una forte attenzione per la musica da camera e il Lied, coltivati con passione grazie anche alla lunga collaborazione con la pianista Susan Manoff. Il duo ha ricevuto consenso unanime dalla critica per il primo disco Evocation, del 2007, dedicato ad autori del primo Novecento, cui è seguita, nel 2011, una seconda incisione, intitolata proprio Après un rêve, che include gran parte dei brani del concerto di febbraio per l’Unione Musicale.
L’atmosfera che investe i brani in programma è ben introdotta dalle parole della stessa Piau: «Chi non ha mai provato a prolungare l’incantesimo dei sogni fino al mattino? Quando le immagini svaniscono per trasformarsi in fantasia, quando i nostri sogni a occhi aperti lottano contro una realtà fin troppo banale, barcolliamo come acrobati tra la voglia di volare e la tragedia della caduta». Il tema del sogno è trattato sia dal punto di vista metaforico sia letterale, abbracciando le ambientazioni poetiche surrealiste di Poulenc e le raffinatezze delle chansons in lingua francese di Chausson, passando ai Lieder di Mendelssohn e Strauss in tedesco, fino a The Salley Gardens di Britten, che tratta del difficile risveglio alla realtà dopo una forte delusione d’amore.
Il concerto è realizzato nell’ambito del Festival «Richard Strauss», manifestazione promossa dalla Città di Torino che si svolge dal 2 al 25 febbraio e coinvolge i principali enti culturali cittadini con concerti, mostre, incontri ed eventi di opera e cinema dedicati al grande compositore tedesco.
L’omaggio di Sandrine Piau e Susan Manoff a Richard Strauss si concentra sulla raccolta del 1888 Mädchenblumen op. 22 – composta da quattro Lieder che simbolicamente accostano fiori e fanciulle in un comune destino di felicità breve e passeggera – e prosegue con l’esecuzione di altri quattro brani tratti dalle opere 10, 17 e 27. La produzione liederistica accompagna l’intero arco dell’attività del compositore tedesco, dal 1870 circa al 1942 e, proprio con Morgen op. 27 raggiunge uno degli esiti più alti. Gran parte delle suggestioni fantastiche di questi Lieder sono affidate, più che al canto, alla presenza importante del pianoforte, ai suoi timbri e alle ricchissime, variegate armonie, emblemi di un ribaltamento tra gli elementi del Lied di matrice schubertiana e brahmsiana che in Strauss diventa netto e radicale.

poltrone numerate, euro 30
in vendita online e presso la biglietteria di Unione Musicale

ingressi, euro 20 e riduzioni per i giovani fino a 21 anni
in vendita il giorno del concerto presso il Conservatorio dalle ore 20.30

BIGLIETTERIA
Unione Musicale, piazza Castello 29 – 101023 Torino
tel. 011 566 98 11 – info@unionemusicale.it
orario: martedì e mercoledì 12.30-17 – giovedì e venerdì 10.30-14.30

Vai alla scheda concerto

Segui l’Unione Musicale sui Social Network:

Facebook: https://www.facebook.com/unionemusicale
Twitter: https://twitter.com/unionemusicale
Instagram: https://www.instagram.com/unionemusicale/
Youtube: http://www.youtube.com/unionemusicale