Oltre centotrenta appuntamenti! Questa la ricca proposta dell’Unione Musicale per la Stagione 2018-2019 che si articolerà in 58 concerti, 54 laboratori, 10 spettacoli per famiglie e 12 progetti speciali con protagonisti decine di artisti e di gruppi musicali, repertori variegati, dagli autori più classici alle rarità, con un unico denominatore comune: l’eccellenza.
Protagonisti saranno alcuni dei migliori interpreti del concertismo italiano e internazionale, tra i quali l’Ottetto d’archi della Filarmonica di Berlino, Daniil Trifonov, Nuovo Trio d’Archi Italiano, Benedetto Lupo, Joaquín Achúcarro, Giovanni Puddu, Andrea Lucchesini, Quartetto Casals, Les Vents Français, Trio Wanderer, Krystian Zimerman, Leonidas Kavakos, Quartetto Belcea, Edgar Moreau con David Kadouch, Ensemble Zefiro, Francesca Dego e Francesca Leonardi, Mischa Maisky con I Virtuosi Italiani…
Il cartellone può essere letto anche per linee tematiche: il 2020 sarà anno beethoveniano, che festeggiamo per tempo principalmente con Francesca Dego e Francesca Leonardi, interpreti delle Sonate per violino e pianoforte e con la conclusione dell’integrale dei Quartetti per archi, magistralmente realizzata dal Quartetto Casals. A dominare la programmazione ci sono ancora i nomi di Schubert e di Schumann, con il recital di Andrea Lucchesini e le serie al Teatro Vittoria dedicate ai due compositori. Ma non è tutto: omaggio a Debussy, nel centenario della morte, sarà il concerto di Benedetto Lupo, mentre Massimo Polidori, primo violoncello del Teatro alla Scala, sarà protagonista di due serate dedicate alle Suites di Bach.
Dare spazio ai giovani è da sempre la mission dell’Unione Musicale: saranno con noi i violoncellisti Alessio Pianelli con Andriy Dragan ed Edgar Moreau con David Kadouch, i pianisti Filippo Gorini, Jan Lisiecki e Luca Buratto, le violiniste Francesca Dego con Francesca Leonardi e Laura Bortolotto con Matteo Andri, il Quartetto Notos. A essi si aggiungono tanti altri cameristi, cantanti e pianisti che si esibiranno nelle serie tematiche al Teatro Vittoria.
Dopo lo straordinario successo della scorsa stagione (con il coinvolgimento di oltre 1.000 persone, di cui circa un terzo sotto i 12 anni) Short Track torna con quattro nuovi appuntamenti dedicati ai “non intenditori” di ogni età: un percorso informale e divertente per scoprire il bello della classica e parlarne a ruota libera direttamente sul palco del Teatro Vittoria insieme agli esecutori.

Scarica qui il calendario dei concerti 2018-2019.

Forte del tutto esaurito delle attività per la prima infanzia (Ateliebebè e Noteingioco), l’Unione Musicale lanci quest’anno Musicaintasca – Canti e danze dal bosco per bambini dai 3 ai 4 anni. Si tratta di una serie di diciotto laboratori che idealmente completano il percorso di avvicinamento alla musica pensato per bambini e famiglie.
Con cinque nuovi titoli è confermata anche Raccontami una nota – Favole musicali per famiglie, la serie spettacoli di teatro musicale per bambini dai 4 anni la domenica pomeriggio al Teatro Vittoria.

Scarica qui il calendario dei laboratori e spettacoli per bambni e famiglie 2018-2019.