Cosa del vostro modo di suonare e intendere la musica rivela il programma che eseguirete a Torino?
Siamo quel tipo di ragazzi che non amano annoiarsi! Ci piace sentire sempre diversi tipi e stili di musica ecco perché questo ci piace presentare tre pezzi diversi in concerto. A Torino avremo gli scherzi “vecchio stile” di Haydn, lo stile contemporaneo di Webern e il virtuosismo di Mendelssohn.

Come scegliete la musica da eseguire?
Noi suoniamo solo la musica che ci piace. In un mondo in cui va per la maggiore l’estrema specializzazione, per ora cerchiamo di resistere e di confrontarci con ogni repertorio. Perché conoscere Haydn aiuta a suonare Mozart e conoscere Mozart aiuta a suonare Beethoven, e così via per ogni step della storia della musica. Noi cerchiamo di mantenere la mente aperta in modo da provare quanti più quartetti che riusciamo, fino alla musica di oggi.
Il nostro primo disco riguarda Mozart, il secondo riguarda la musica impressionista francese: se non credi di avere un tuo modo molto personale e intimo di suonare anche il repertorio più noto, avrai difficoltà a trovare la tua identità come interprete.

Se doveste convincere un giovane (vostro coetaneo) a comprare il biglietto per il concerto, che cosa gli direste?
Vieni, sarai molto sorpreso da come ti sentirai alla fine del concerto!

Secondo voi, quali sono le qualità principali che una persona o un gruppo deve possedere quando intende intraprendere la strada della carriera musicale?
Forza di volontà, passione, capacità di condivisione…

Cosa vi piace ascoltare?
Musica classica naturalmente ma anche… Radiohead, Queen, Labi Siffre, pop francese, musica bluegrass, jazz manouche…

 

Vedi tutte le date 

Segui l’Unione Musicale sui Social Network:

Facebook: https://www.facebook.com/unionemusicale
Twitter: https://twitter.com/unionemusicale
Instagram: https://www.instagram.com/unionemusicale/
Youtube: http://www.youtube.com/unionemusicale