sabato 26 novembre 2016
Torino, Teatro Vittoria
ore 18.30: guida all’ascolto
ore 19.30: aperitivo
ore 20: concerto
serie Voci in scena

 Cantanti e strumentisti del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano
Controluce Teatro d’Ombre

 IL CORNO MERAVIGLIOSO DEL FANCIULLO
Spettacolo per voci, strumenti e teatro d’ombre sui Wunderhornlieder di Gustav Mahler

Da un’idea di Stelia Doz
Regia di Laura Cosso
Immaginario visivo a cura di Controluce Teatro d’Ombre

 Guida all’ascolto a cura di Ernesto Napolitano

 

Inaugura sabato 26 novembre (ore 20, Teatro Vittoria di Torino) la serie “Voci in scena” dell’Unione Musicale, composta da quattro concerti pensati per raccontare la magia della musica vocale da camera tramite l’immediatezza della scena.
Lo spettacolo Il corno meraviglioso del fanciullo è basato su una selezione di brani tratti dai Wunderhornlieder di Gustav Mahler e scelti tra le pagine che hanno per protagonisti personaggi del mondo militare (un soldato in trincea, una sentinella, un tamburino condannato a morte), figure facilmente individuabili che permettono di imprimere allo spettacolo una chiara dimensione narrativa. Le tante storie di tradizione popolare narrate dai Lieder saranno rappresentate tramite una narrazione di gruppo, come se ciascun Lied traducesse, in musica e sulla scena, la memoria di una comunità.
La regia affidata a Laura Cosso, docente di arte scenica al Conservatorio di Milano, intende rendere palpabile la teatralità implicita nei Lieder attraverso la gestualità dei cantanti e le atmosfere visive realizzate da Controluce Teatro d’Ombre. «L’immaginario del teatro d’ombre – ha dichiarato Laura Cosso – è pensato in rapporto al carattere e alle scansioni della musica, che a loro volta guidano i movimenti dei cantanti-attori. Si crea così una fitta rete di rapporti tra musica, gesto e immagine visiva. I riferimenti alle arti figurative del primo Novecento ci hanno consentito di collocare i brani in un contesto storico definito, che è poi quello dell’ultimo Mahler; un contesto che diventa ancora più specifico quando emergono i temi legati alla guerra: qui prevale il bianco e nero, le sagome s’ispirano alla grafica dell’Espressionismo e già si guarda alla Grande Guerra». (Intervista completa disponibile su http://www.unionemusicale.it/intervista-esclusiva-a-laura-cosso/).
I brani vocali, trascritti per gruppo da camera, saranno interpretati da cinque cantanti e da un ensemble strumentale da camera composto da studenti del Conservatorio di Milano.
Il concerto sarà preceduto (alle ore 18.30) da una guida all’ascolto a cura del prof. Ernesto Napolitano e da un aperitivo offerto al pubblico (alle ore 19.30).
La serie “Voci in scena” continuerà con altri tre concerti interamente dedicati ai Lieder di Schubert, che proseguono il percorso dell’integrale liederistica schubertiana iniziata dall’Unione Musicale nelle scorse stagioni.

poltrone numerate, euro 20
in vendita presso la biglietteria dell’Unione Musicale e online su www.unionemusicale.it

ingressi, euro 12
ingressi giovani fino a 21 anni, euro 5
in vendita il giorno del concerto presso il Teatro Vittoria dalle ore 18.15

BIGLIETTERIA E INFORMAZIONI:
Unione Musicale – tel. 011 566 98 11 – info@unionemusicale.it
martedì e mercoledì 12.30-17 – giovedì e venerdì 10.30-14.30

Vai alla scheda concerto

Segui l’Unione Musicale sui Social Network:

Facebook: https://www.facebook.com/unionemusicale
Twitter: https://twitter.com/unionemusicale
Instagram: https://www.instagram.com/unionemusicale/
Youtube: http://www.youtube.com/unionemusicale