Borrani, Brunello, Lucchesini

Musiche di Schubert

Nata nel 1983 a Firenze, Lorenza Borrani inizia a studiare il violino a soli 5 anni con Alina Company presso la Scuola di Musica di Fiesole, perfezionandosi in seguito con Gilels, Vernikov, Grubert. A partire dal 2005 ha poi frequentato il biennio di specializzazione presso l'Hochschule di Graz con insigni docenti tra cui Kushnir. Molto attiva in ambito cameristico, ha lavorato con partner d'eccezione quali Pieri e Antonello Farulli, Cecchetti, Masi, Lonquich.

Mario Brunello ha studiato al Conservatorio di Venezia con Adriano Vendramelli e Antonio Janigro. La svolta della sua carriera avviene nel 1986 quando vince il primo premio al Concorso Internazionale Čajkovskij di Mosca, cosa che gli vale immediatamente l'ingresso tra i grandi concertisti di fama internazionale. Tra le molte collaborazioni ricordiamo quelle con mostri sacri del calibro di Valery Gergiev, Carlo Maria Giulini, Eliahu Inbal, Marek Janowski, Riccardo Muti, Zubin Mehta e Seiji Ozawa. Attivissimo come concertista da camera, lavora abitualmente con i pianisti Massimo Somenzi e Andrea Lucchesini, i violinisti Gidon Kremer, Salvatore Accardo e Frank Peter Zimmermann, in un repertorio che spazia da Bach e tutto il barocco all'età romantica, al secondo Novecento fino al jazz sperimentale.

Formatosi alla grande scuola pianistica di Maria Tipo, Andrea Lucchesini inizia giovanissimo un’intensa carriera solistica internazionale, dopo la vittoria del Concorso Internazionale “Dino Ciani" al Teatro alla Scala di Milano nel 1983. Da allora suona con le più prestigiose orchestre e direttori quali Claudio e Roberto Abbado, Bychkov, Chailly, Gatti, Gelmetti, Harding, Noseda e Sinopoli. È il primo (e unico) artista italiano a ricevere il Premio Internazionale Accademia Chigiana, nel 1994, mentre l’anno successivo la critica italiana gli assegna il Premio "Franco Abbiati". Da oltre vent’anni è molto attivo anche nel settore cameristico, del quale esplora l’amplissimo repertorio nelle più varie formazioni, collaborando con musicisti ed ensemble di altissimo livello; numerosi progetti, anche discografici, lo vedono in duo con il violoncellista Mario Brunello.

Lucchesini ha inciso per Emi, Teldec e Agorà; gli otto cd live delle 32 Sonate di Beethoven (Stradivarius) e l’integrale delle opere per pianoforte solo di Berio per Avie Records hanno ricevuto importanti riconoscimenti dalla critica, unanime nel plauso anche dinanzi al più recente cd dedicato agli Improvvisi di Schubert.

Dettagli del concerto


Interpreti

Lorenza Borrani, violino
Mario Brunello, violoncello
Andrea Lucchesini, pianoforte

 

Programma

F. SCHUBERT
Trio in si bemolle maggiore op. 99 D. 898
Trio in mi bemolle maggiore op. 100 D. 929
mercoledì 13 gennaio 2016
Torino, Conservatorio Giuseppe Verdi
ore 21:00

Serie: Pari
Genere: Musica da camera
Biglietti: 28-20 €

Scopri di più

Contenuto non visibile a causa delle tue preferenze sui cookie!

Apri preferenze cookie
Contenuto non visibile a causa delle tue preferenze sui cookie!

Apri preferenze cookie
Contenuto non visibile a causa delle tue preferenze sui cookie!

Apri preferenze cookie

Potrebbe piacerti anche

YOUNG 3

Musiche di Brahms, Stravinski 
sabato 2 febbraio 2019

Gomalan Brass

Musiche di Bach, Bernstein, Gershwin 
domenica 10 febbraio 2019

SCHUMANN 4

Musiche di Schumann 
martedì 19 febbraio 2019

SCHUMANN 5

Musiche di Schumann 
martedì 5 marzo 2019