“I 24 canti del ciclo – su testi scritti da Wilhelm Müller, poeta destinato anch’egli a morire precocemente – verranno proposti lunedì 2 alle 21 nel Conservatorio di piazza Bodoni per la serie dispari dell’Unione Musicale. Ne sarà interprete una coppia artisticamente ben consolidata: il baritono Christian Gerhaher e il pianista Gerold Huber. Gerhaher, già allievo di maestri eccelsi come Dietrich Fischer-Dieskau e Elisabeth Schwarzkopf, nuota nella liederistica come un pesce nell’acqua e l’Unione Musicale se lo è accaparrato per proporre i tre maggiori cicli schubertiani: ha già eseguito «Die schöne Müllerin» (La bella molinara) e presenterà in futuro «Schwanengesang» (Canto del cigno)”. […]

Leggi l’articolo completo di Leonardo Osella uscito su La Stampa – Torino 7 del 30 gennaio 2015